Il sentimento generale e diffuso tra gli ospiti di residenze sanitarie assistenziali è di sfiducia, abbandono, sradicamento.

Le condizioni psicologiche ed emotive degli anziani dipendono da molti fattori quali l’accoglienza e le cure che ricevono dal personale e la frequenza delle visite di amici e parenti. Molti hanno patologie fisiche gravi e sono costretti sulla sedia a rotelle ma, pur avendo limitate possibilità motorie, possono danzare.         

Grazie alla cura e alla delicatezza che sentono indirizzate proprio a loro nel setting costruito dalla danzaterapia, gli anziani vivono con molta gratitudine un sentimento di univocità e di “esistenza”.                                                                       

La scoperta di poter creare, gioire e sentire ancora un corpo, percepito stanco, vecchio e malato, trasmette loro fiducia, possibilità e senso dell’esser vivo.                                                                                                   

 

Obiettivi generali: 

 

  • Dare rilievo all’espressione corporea la quale è allo stesso tempo condizione e risultato dell’avvaloramento di tutte le altre dimensioni della persona: la razionale, quella estetica, quella sociale, affettiva;

  • Manifestare il bisogno di calore, affetto e ascolto autentico;

  • Riattivare la vitalità della persona che ha in sè potere curativo e lenitivo, in quanto ricostruisce la percezione di sé e del proprio racconto di vita.

 

Obiettivi specifici:

 

  • Favorire il piacere di esprimersi attraverso il corpo;

  • Riscoprire e riconoscere possibilità di movimento, nuove o “dimenticate”;

  • Sviluppo delle potenzialità espressive e comunicative, della creatività  e della fantasia;

  • Ricontattare la capacità di ascolto delle proprie emozioni e di comunicazione del disagio;

  • Migliorare il proprio vissuto attraverso esperienze condotte in un clima stimolante, libero da giudizi e interpretazioni;

  • Utilizzare in modo personale il corpo e il movimento per esprimersi, comunicare stati d’animo, emozioni e sentimenti nella forma della danza;

  • Rappresentare idee, stati d’animo e storie mediante gestualità.

 

 

DANZATERAPIA - TERZA ETA'

Io sento che il mio tempo è molto più breve....più breve di vita.

Non devo smettere di fare quello che devo fare oggi...non aspettare domani.

 

Maria Fux

 

Video documentario girato e montato da Alessandara Guidetti

This site was designed with the
.com
website builder. Create your website today.
Start Now
DMT ANZIANI